Ortodonzia

Torna a DISCIPLINE
Ortodonzia

Ortodonzia

CHE COS’E’ L’ORTODONZIA?

La parola ortodonzia o meglio, ortognatodonzia, deriva dal greco: orto (dritto), gnato (mascella), donzia (denti). Possiamo quindi definire l’ortodonzia quella branca dell’odontoiatria che si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle malposizioni dentali e scheletriche mascellari.

CHI E’ L’ORTODONTISTA?

L’ortodontista o meglio, ortognatodontista, è un professionista laureato in odontoiatria o in medicina e chirurgia, in alcuni casi specializzato, iscritto all’albo degli odontoiatri. Alcuni di essi sono soci S.I.D.O. (Società Italiana di Ortodonzia) e vengono costantemente aggiornati sulle nuove tecniche e metodologie.

QUAL’E’ L’OCCLUSIONE CORRETTA?

  • Abbiamo una corretta occlusione quando le basi ossee (mascellare superiore e mandibola) sono in un corretto rapporto tra di loro e i denti superiori ed inferiori intercuspidano correttamente.
  • Generalmente ad una occlusione corretta si accompagna una corretta funzione masticatoria, fonetica ed estetica.

QUAL’E’ LA CAUSA DELLE MALOCCLUSIONI?

Alcune malocclusioni possono essere dovute a fattori ereditari:

  • Aumentato o diminuito  sviluppo delle ossa mascellari (progenismo, prognatismo)
  • Mancanza di alcuni elementi dentali (agenesie)
  • Presenza di un numero in eccesso di elementi dentali (denti sovrannumerari)
  • Affollamento dentale (mancanza di spazio in arcata)
  • Aumentato spazio tra i singoli denti (diastemi interdentali)

Altre malocclusioni possono essere dovute a fattori ambientali o comportamentali:

  • Perdita precoce o carie di denti decidui
  • Abitudini viziate, come succhiamento del dito, del labbro o del succhiotto oltre i 3 anni
  • Respirazione orale nel caso di pazienti allergici o con ostruzione delle vie aeree superiori, per presenza di adenoidi o tonsille ipertrofiche
  • Deglutizione infantile: durante la deglutizione la lingua, anzichè appoggiarsi sul palato, favorendone lo sviluppo, si interpone tra i denti provocandone uno sventagliamento

 

SEGUE……..