Archivi Blog

Impronta digitale

Da più di tre anni rileviamo le impronte dentali (calco della bocca) con l’impronta digitale. Usiamo una telecamera 3D – lo scanner intraorale – che permette di evitare le fastidiose paste che tutti i pazienti temono. Il nostro scanner con cui registriamo l’impronta digitale ha il sensore più piccolo sul mercato e ci permette così di ridurre a zero il fastidio per il paziente.

Quanto tempo è necessario per rilevare un’impronta digitale?
Non tutti gli scanner intraorali sono veloci uguali, con il nostro basta poco più di un minuto ad arcata

Lo scanner è preciso?
Alcune macchine di più, altre di meno ma numerosi studi scientifici hanno dimostrato che la nostra è tra le più accurate presenti sul mercato. E’ il parametro più importante da tener presente: l’impronta digitale deve essere precisa almeno quanto quella tradizionale!

L’impronta digitale è affidabile?
L’impronta digitale è nata prima del 1990 ma per molti anni non è stata affidabile. Di recente gli scanner intraorali si sono evoluti parecchio: il dott. Federico Mandelli si occupa di ricerca nel campo dell’odontoiatria digitale ed ha pubblicato articoli scientifici al riguardo. E’ grazie a quest’esperienza che abbiamo trattato più di 500 pazienti con questa tecnica.

Quali sono i vantaggi per i pazienti?
Minor tempo per la rilevazione delle impronte, minor fastidio, possibilità di vedere subito la propria bocca, semplicità di archiviazione (i modelli si conservano per sempre), monitoraggio dei cambiamenti e dell’usura dei denti

Impronta digitaleImpronta digitaleImpronta digitaleImpronta digitale

Da più di tre anni rileviamo le impronte dentali (calco della bocca) con l’impronta digitale. Usiamo una telecamera 3D – lo scanner intraorale – che permette di evitare le fastidiose paste che tutti i pazienti temono. Il nostro scanner con cui registriamo l’impronta digitale ha il sensore più piccolo sul mercato e ci permette così di ridurre a zero il fastidio per il paziente.

Quanto tempo è necessario per rilevare un’impronta digitale?
Non tutti gli scanner intraorali sono veloci uguali, con il nostro basta poco più di un minuto ad arcata

Lo scanner è preciso?
Alcune macchine di più, altre di meno ma numerosi studi scientifici hanno dimostrato che la nostra è tra le più accurate presenti sul mercato. E’ il parametro più importante da tener presente: l’impronta digitale deve essere precisa almeno quanto quella tradizionale!

L’impronta digitale è affidabile?
L’impronta digitale è nata prima del 1990 ma per molti anni non è stata affidabile. Di recente gli scanner intraorali si sono evoluti parecchio: il dott. Federico Mandelli si occupa di ricerca nel campo dell’odontoiatria digitale ed ha pubblicato articoli scientifici al riguardo. E’ grazie a quest’esperienza che abbiamo trattato più di 500 pazienti con questa tecnica.

Quali sono i vantaggi per i pazienti?
Minor tempo per la rilevazione delle impronte, minor fastidio, possibilità di vedere subito la propria bocca, semplicità di archiviazione (i modelli si conservano per sempre), monitoraggio dei cambiamenti e dell’usura dei denti

tags
Condividi su: Facebook Twitter